dintorni

La proprieta’ è immersa nelle dolci colline della Romagna a pochi chilometri da Faenza.

FAENZA. Citta’ di provincia, vanta un glorioso passato politico e culturale grazie ai legami che la locale signoria dei Manfredi seppe instaurare con la Firenze dei Medici. Fondata dai Romani, raggiunse il suo splendore in epoca rinascimentale con l’esplosione dell’arte ceramica, una tradizione che si ritrova ancora oggi nelle decine di botteghe artigiane e nei due Musei dedicati a questa forma d’arte – il Museo Internazionale delle Ceramiche e il Museo Carlo Zauli. Molti gli edifici e i monumenti che testimoniano lo splendore del passato, a cominciare dall’imponente Piazza del Popolo da molti considerata una delle piu’ belle piazze d’Italia. La citta’ è molto vivace, con un calendario di manifestazioni creative e innovative che ha pochi eguali in regione e forse in Italia. Per citarne alcune, la Cena Itinerante, Cinema Divino, il MEI, le innumerevoli attivita’ culturali al Museo Carlo Zauli. Fortissimo ancora comunque anche il senso della tradizione, con il Palio del Niballo di fine giugno che gia’ dalle settimane precedenti coinvolge la popolazione in serate e sfide di atmosfera Medioevale, e la suggestiva Nott De Biso’ a gennaio.

Si trova in una posizione privilegiata, al centro di un territorio che a non piu’ di due ore d’auto vanta Ravenna, Bologna, Ferrara, Firenze, Venezia, Rimini. Senza contare gli innumerevoli borghi delle colline, con la deliziosa Brisighella, la sconosciuta e vivacissima Modigliana. Faenza è molto ben collegata con linee dirette sia autostradali che ferroviarie all’asse di trasporto Adriatico e a Ravenna. I frequenti collegamenti ferroviari con Bologna – con il suo aeroporto internazionale e lo snodo dell’Alta Velocita’ – consentono di raggiungere con rapidita’ anche Milano, Ancona, Roma e tutte le principali destinazioni europee.

ROMAGNA. Conosciuta soprattutto per la sua riviera e un’industria del divertimento notturno seconda a poche altre località in Europa, la Romagna è in verità molto altro. È una bellissima regione chiusa fra il mare e le dolci colline dell’Appennino Toscano, che i Romani portarono allo splendore nel II secolo a.c. con la costruzione della Via Emilia. Per la sua posizione strategica fra Firenze e Venezia, fu abitata e contesa da Celti, Etruschi, Romani, Bizantini, Visigoti e da grandi dinastie quali i Malatesta, i Manfredi, i Borgia, gli Ordelaffi, i Da Polenta. Il patrimonio artistico e culturale lasciato in eredità si ritrova negli innumerevoli borghi medievali disseminati sulle colline e ovviamente nelle principali città: Ravenna, Ferrara e Bologna sono senza dubbio fra le più belle d’Italia. La Romagna vanta inoltre un’enogastronomia leggendariamente ricca e generosa, soprattutto per chi ama la cucina casalinga delle trattorie “fuori porta”, oltre a un’infinità di attività creative e innovative alle quali le padrone di casa sapranno guidarvi e consigliarvi. Un territorio da esplorare senza fretta e in libertà, soffermandosi di fronte ai panorami raccontati da Pascoli e Carducci oppure curiosando fra i vicoli dei paesi dell’entroterra, magari lungo una delle scenografiche strade che portano alla vicina Firenze.